Il RPT (test di performance nella lettura) è stato progettato in relazione e paragone al MN Read test sviluppato nel Minnesota Laboratory for Low Vision Research.
Questo test mette in relazione la velocità di lettura con l’acutezza visiva.

Viene mantenuto fisso il livello di difficoltà del testo, il numero di caratteri, il font, ecc.. si varia solo la
dimensione di quest’ultimo.
Vengono visualizzate sul monitor delle frasi brevi (al livello di seconda/terza elementare)
con formato fisso di 3 righe e di 60 caratteri ciascuna: il soggetto viene invitato a leggere
più velocemente possibile la frase ad alta voce.

Al termine l’operatore passa al livello successivo strisciando il dito in orizzontale e il software presenterà una nuova frase con un livello di AV più alto.

Nel caso siano rilevati degli errori nella lettura invece l’operatore ferma il cronometro (clic su tasto pausa vedi fig.) o scorre verso l’alto e clicca sul tastierino il numero di errori o parole non lette; quando il soggetto non è più in grado di leggere preme «stop» per fermare il tempo.

La velocità di lettura è data dal numero di parole lette, diviso per il tempo di lettura.
Il software salva il tempo impiegato per leggere ogni frase, il tempo totale di lettura e gli
errori commessi per ogni frase.
Il test è composto da due serie di diciassette frasi: una serie per occhio.

Può essere eseguito con contrasto normale (testo nero e sfondo bianco) oppure a contrasto elevato (testo bianco e sfondo nero).
Una volta finito è possibile visualizzare e salvare un report sull’andamento del test.

Richiedi documentazione completa tramite il contatto